Padre Salerno , parroco della chiesa San Sebastiano: “Solo la fede potrà aiutare i familiari di Salvatore”

“Non è facile trovare le parole di fronte ad una tragedia simile, solo la fede e la vicinanza a Dio, può essere di aiuto in questo momento per i familiari di Salvatore”. È questo che don Filippo Salerno, parroco della chiesa di San Sebastiano Martire di Settefarine ci ha detto. Salvatore Scerra, che ieri sera ha perso la vita a soli 17 anni, in un incidente avvenuto mentre stava rientrando a casa, era un frequentatore della Chiesa. La sua abitazione, in via Tiepolo, si trova a due passi dalla parrocchia, quartiere dove Salvatore è cresciuto,e dove era benvoluto da tutti. “Non ho ancora visto nessuno dei suoi familiari – ha commentato don Filippo – sicuramente in una situazione del genere si preferisce stare in silenzio, solo la spiritualità che ognuno possiede potrà con il tempo far accettare tutto ciò”.Salvatore era un ragazzo, con la testa sulle spalle, dopo aver conseguito l’attestato al Cnos Fap, si era messo subito a lavorare, non avrebbe mai immaginato che quello di ieri sera, ritornando a casa, sarebbe stato il suo ultimo viaggio. “Ho visto che c’era stato un incidente, mentre facevo ritorno in parrocchia – ci ha detto don Filippo – ma mai avrei immaginato che a perdere la vita fosse stato un ragazzo del nostro quartiere, che noi viviamo come una grande famiglia”.

Tagged with: