Passare all’area metropolitana di Catania: “Gela è pronta, si convochi il Consiglio Comunale”

Gela è pronta. Il Presidente convochi il Consiglio Comunale per votare. Così il Comitato per lo Sviluppo dell’Area Gelese in merito al passaggio della città nell’area metropolitana di Catania.

In questi giorni, i componenti del gruppo guidato da Filippo Franzone sono stati per strada a fare volantinaggio, a fornire informazioni e da ieri anche ad affiggere locandine nei negozi del centro, scambiando opinioni con i cittadini sull’argomento. “Tutti, ma proprio tutti i contattati – si legge in una nota – sono favorevoli all’adesione, molti di loro si chiedono addirittura il perché di questo nuovo passaggio, quando l’intento popolare è lo stesso espresso attraverso il referendum del 13 luglio 2014, dove a esprimersi sono stati ventiquattromila cittadini. Possiamo certamente affermare che i gelesi sono bene informati sulla vicenda e soprattutto sanno quello che vogliono, le loro reazioni sono chiare e immediate: sì all’adesione alla città metropolitana, Gela è pronta”. Ma se la popolazione gelese è pronta, un po’ meno sembra esserlo la politica locale, ancora fortemente divisa tra il si e il no. “La Legge Regionale 4 agosto 2015 n° 15 – continua il comunicato – è stata pubblicata in GURS il 7 agosto 2015. Sono già trascorsi venticinque giorni da allora e ancora oggi non abbiamo una data per la votazione della delibera in Consiglio Comunale. La città tutta chiede una data per la votazione”. Intanto, lo ricordiamo, era stato detto che questa data sarebbe rientrata in un margine di tempo che va da oggi, primo settembre al 5.

Articoli correlati