Peace Drums: il concerto per la pace che attraverserà il Mediterraneo

Un sogno che in pochi giorni diventerà realtà, nato da un’idea di Filippo Sciacca, esperto in marketing sostenibile, e organizzato con l’aiuto del Festival delle Generazioni e di Emma for Peace. Un’avventure sostenuta fortemente dal Comune di Lampedusa e dalle principali ONG di tutto il mondo. Peace Drums è un concerto di tamburi fissato già da un po’ per il 23 settembre 2017 e si estenderà a livello intercontinentale .

Dei tamburi si scambieranno i battiti da costa a costa, e faranno del battito cardiaco una palpitazione a ritmo di musica. Sarà proprio il battito del cuore il suono di base che verrà richiamato dalle percussioni, cosicché la musica mandi un messaggio di pace, unione e amicizia tra i popoli che si affacciano sullo stesso mare che da sempre è itinerario di scambi culturali.

L’evento comincerà al tramonto da Lampedusa e nell’immediato cominceranno altri concerti nelle altre sponde del Mediterraneo che saranno mandati in diretta streaming su Facebook e altre piattaforme. Si estenderà per Venezia, Instanbul, Smirne, Beirut, Gaza, Tel Aviv, Alexandria, Tunisia, Cipro, Barcellona, Marsiglia e ancora oltre. Alle 22 comincerà un flash mob sarà uno scambio di musica sotto le note del maestro Paolo Marzocchi. Su delle imbarcazioni arriverà della gente che si unirà al grande avvenimento.

Un modo per contrastare con grandissimo impatto un’atmosfera critica, come quella che vede i migranti che attraversano ogni giorno gli oceani per fuggire a un clima di guerre e tensioni. Non a caso tutto si avvierà proprio da Lampedusa, porta del Mediterraneo e ponte tra i popoli. 

La raccolta fondi servirà a finanziare l’evento e a favorire l’acquisto di strumenti musicali per l’Istituto omnicomprensivo Luigi Pirandello e al conservatorio di Damasco. Peace Drums è supportato da un gruppo di professionisti che si sono uniti al progetto con passione ed entusiasmo: Gabriele Bruccoleri, Francesca Tassone, Agnese Cattoretti, Maso Notarianni, Kikko Solaris, Simone Varano, Manuela Marone, Marcelo Soule e Antonella Bonincontro.

E’ un progetto aperto alla partecipazione di tutti quelli che vorranno unirsi, nella notte del 23 settembre 2017 alla grande onda di musica e di pace. Per partecipare e avere maggiori dettagli collegarsi al sito www.peacedrums.it