Pellitteri: 21 anni al potere sono troppi, sosterrò i grillini

“Ho detto fin dall’inizio della mia campagna elettorale, che 21 anni al potere sono troppi, per cui ritengo giusto farli riposare”. Questo è quanto ci ha affermato il dirigente scolastico Giocacchino Pellitteri, che sosterrà il candidato sindaco Domenico Messinese. “Mantengo la mia coerenza, pur stimando molto il sindaco uscente Angelo Fasulo,e  mi rendo conto che bisogna azzerare la classe politica, che finora è stata la potere”.  Il dirigente scolastico, che era uno dei candidati a sindaco del centro destra, sostenuto da Forza Italia e da altre tre liste civiche, ha raggiunto 2715 voti. “Noi avevamo proposto l’alternativa moderata, la lunga esperienza  e la serietà dei partiti, ma la gente è arrabbiata e ha voluto un’alternativa che rappresentasse la protesta”. La sua lista civica Autonomisti per Gela, ha raggiunto il 6,49% di voti alle liste, che le ha fatto scattare due seggi al consiglio comunale: Scerra Salvatore con 432 voti e Napolitano Crocifisso, con  377 voti. ” La mia coalizione ha raggiunto il secondo posto come numero di voti, ma la gente ha preferito votare un grillino come sindaco, e io ci tengo a far contenti i miei cittadini, anche se la decisione finale verrà presa assieme al mio partito”.