Pellitteri non rinuncia alla candidatura. “Sindaco libero solo se espressione di liste civiche”

Non rinuncia alla sua candidatura a sindaco il dirigente scolastico Gioacchino Pellitteri, ex senatore di Forza Italia, pronto a scendere con le liste civiche. “Alcuni amici mi hanno chiesto di scendere in campo e abbiamo pronte quattro liste civiche. Perseguirò fino all’ultimo il tentativo di mettere insieme tutto il centro destra facendo perno sulle liste civiche, che si potrebbero affiancare a me per andare tutti insieme” ha detto il dirigente scolastico. Per Pellitteri un sindaco deve essere espressione di liste civiche, senza riferimento provinciali, regionali e nazionali. “Un sindaco indipendente non avrebbe firmato il documento del 6 novembre al Mise, mentre il nostro sindaco è stato costretto perchè era quello che voleva Renzi e che voleva la Regione”. Pellitteri sottolinea che la politica debba essere sinergia, il risultato del contributo di tutti. “Bisogna costruire un rapporto tra amministrazione attiva e politica, gli ultimi cinque anni sono stati caratterizzati da una gestione carente, dove il consiglio si riuniva per il gettone di presenza.  La politica a cui ambisco deve essere di tutti. Una politica verso il mare, verso la campagna riconversione industriale, rimodulare e da contrattare”

Articoli correlati

Tagged with: