Perseguitava l’ex compagna, denunciato gelese. Scattate altre denunce

Perseguitava l’ex compagna, nonostante gli fosse stata notificata l’ordinanza di applicazione della misura cautelare da parte del Gip del Tribunale di Gela, con la quale si era disposto il divieto di comunicare con la stessa e di avvicinamento. Per tale motivo il gelese P. O. di 39 anni è stato denunciato per comportamenti persecutori contro la vittima (ex compagna). I fatti sono stati commessi in Gela il 10 marzo scorso. Inoltre è stato denunciato dagli agenti del Commissariato di Gela F. C., nato a Santo Stefano di Quisquina (AG) di 36 anni, per aver gestito abusivamente una casa famiglia. Denunciato anche il gelese C. C.  di 79 anni, per essere fuggito l’11 marzo scorso a seguito d’incidente con danni alle persone; e il gelese R. N. di 37 anni, 1977, per reato di porto di oggetti (armi improprie) ingiustificato in relazione alle condizioni di tempo e di luogo, fatto avvenuto in data 17 marzo 2015. Infine è stato denunciato B. I. nato a Santa Croce Camerina 65 anni, in qualità di amministratore di una società, proprietaria di albergo, per aver svolto attività di casa di riposo per anziani senza le previste condizioni di legge. Quest’ultimo fatto commesso in Gela il 13.03.2015.