Piana di Gela: un Gps alle colombe bianche che controlla i loro spostamenti

Un dispositivo satellitare applicato sul dorso di sette cicogne bianche della Piana di Gela per permettere a ricercatori e curiosi di seguire i loro movimenti. Si tratta di un’App per Android che fa parte del progetto “Animal Track – Stork Sicily 2015″, realizzato da un team di studiosi del dipartimento Wikelski del Max PlanckInstitute for Ornithology (Università di Costanza). Il dispositivo quindi studia i comportamenti migratori della cicogna bianca e si avvale della collaborazione delle Università di Catania e Pisa, e di Enel distribuzione. I ricercatori sono saliti, nei giorni scorsi, fino alla sommità dei tralicci della media tensione, dove nidificano le cicogne dell’area gelese, per applicare a ciascuno degli animali una sorta di “zainetto” contenente il dispositivo Gps/Gsm/Gprs, provvisto di pannelli solari del peso di 50 grammi, attraverso una leggera imbragatura in teflon, comunemente usata e senza danno per gli uccelli. I dispositivi satellitari forniranno la posizione degli uccelli registrata dal Gps alla frequenza di 1 Hz per un minuto ogni 5 minuti in condizione di sole visibile, altrimenti ogni 15 minuti, permettendo di monitorare dettagliatamente gli spostamenti e la migrazione. Le rotte degli uccelli verranno archiviate nel database online internazionale per il movimento degli animali www.movebank.org. I dati saranno di fondamentale importanza perché daranno anche osservazioni comportamentali utili a comprendere meglio le difficili interazioni di gruppo che interessano gli animali in migrazione.

Articoli correlati