Piattaforma logistica da inserire in un progetto più ampio. Interviene Fratelli d’Italia Gela

Grande soddisfazione è stata espressa dall sezion  Fratelli d’Italia-AN “Giorgio Almirante”di Gela sulla Piattaforma Logistica Nazionale del Mediterraneo per la costruzione di un grande porto Hub presentata a Roma dal sindaco Domenico Messinese.

«  Ci compiaciamo che qualcosa, in seno all’amministrazione, forse, comincia a muoversi. Questo progetto, peraltro, è stato auspicato, tanto è vero che già in passato gli attivisti  di questo Partito avevano chiesto, all’attuale Sindaco, degli incontri, peraltro  disattesi, per parlare anche di sviluppo economico del territorio. Tutto ciò però non ci ha scoraggiati, tale iniziativa, infatti, rientrava già da tempo nel nostro programma politico, consapevoli che una ripresa economica molto forte del nostro territorio  sarebbe potuta maturare grazie all’intercettazione  del  flusso commerciale proveniente dal canale di Suez: 45000 navi l’anno, con una media di 123 navi al giorno.  L’Enichem ormai non c’è più e l’unica valida alternativa alla sua estinzione  poteva essere solo la costruzione del porto  Hub che, ponendosi al centro del Mediterraneo, in modo del tutto naturale ed economicamente conveniente avrebbe accolto lo sbarco dei containar provenienti soprattutto da Cina e India.» Hanno affermato i componenti del movimento politico.

«Questo “tesoro” che ci naviga davanti, pertanto, non avrebbe avuto più la necessità di sbarcare nei porti del nord Europa (porto di Rotterdam in Olanda, porto di Anversa in Belgio, porto di Amburgo in Germania) perché il suo transito sarebbe stato perfettamente in linea con la sua rotta ideale, facendo risparmiare alle navi diversi giorni di navigazione con un notevole abbattimento dei tempi e dei costi. Il porto Hub costruito qui  da noi, pertanto,  sarebbe stato molto più funzionale e questa nuova rotta commerciale sarebbe diventata l’approdo naturale di quelle merci. Secondo la nostra idea, inoltre, la costruzione del porto Hub avrebbe portato, necessariamente, tutto lo sviluppo intermodale integrato che ne sarebbe conseguito» Ha affermato il movimento politico

.« Non avrebbe avuto alcun senso, infatti, la costruzione – ha continuato il movimento- di una tale opera ciclopica senza  che fosse stata connessa ad un’adeguata  rete autostradale, ferroviaria ed aeroportuale. Le merci, per conservare la loro competitività, devono viaggiare più velocemente possibile, dando impulso, quindi, alla necessità  di un più celere  completamento della Gela-Siracusa, della Gela-Santo Stefano di Camastra e della costruzione del raddoppio autostradale con Catania, la quale con il suo grande interporto accoglierebbe di buon grado i containar provenienti dal porto Hub di Gela. Avevamo capito da tempo che la realizzazione di una tale opera avrebbe avuto un impatto politico, sociale ed economico molto rilevante non solo per il nostro territorio, ma anche per  la Sicilia e l’intero Paese ed il Ponte sullo Stretto ne sarebbe stato il suo naturale epilogo.  L’aver  ritenuto, da questo partito, strategico, per le fortune di Gela, il passaggio alla Città Metropolitana di Catania dimostra che qui da noi non c’è né improvvisazione e né opportunismo nell’avere un progetto organico del territorio, poiché abbiamo un’idea chiara di come sfruttare al meglio le risorse e potenzialità di questa città. Il tempo è galantuomo».

«Confidiamo in un Nostro nutrito e qualificato numero di consiglieri comunali alla prossima tornata elettorale ed in quella sede saremo ben lieti di  far pervenire tutte le nostre proposte che nessuno potrà più ignorare giocando a nascondino. A buon intenditore poche parole. Noi, quindi,  il progetto della costruzione di un porto Hub nel Golfo di Gela lo condividiamo e lo sosteniamo e nel frattempo godiamo, a differenza di altri che non possono dire la stessa cosa, di una deputazione nazionale, che se coinvolta, potrebbe dare sicuramente una grossa spinta alla concretizzazione del progetto. Gela ha una grande opportunità, non sprechiamola.» Hanno concluso i componenti

Articoli correlati