‘Picciridda’, presentata la storia di Lucia: la scrittrice Catena Fiorello a tu per tu con i ragazzi al cineteatro Antidoto

Farla sedere è stato davvero impossibile perché lei, Catena Fiorello, scrittrice e sorella di Rosario e Beppe, ama il contatto con i ragazzi e con il pubblico.

Si è tenuta questa mattina, in un cineteatro Antidoto pieno di studenti, la presentazione del libro ‘Picciridda’, su cui si sta lavorando anche alla realizzazione di un film proprio in questi giorni. Un romanzo che parla della sua terra e della sua gente, attraverso la storia di Lucia, figlia di emigrati, che vive con la nonna, burbera e austera in una Sicilia dei primi anni Sessanta.

Quando i suoi genitori decidono di trasferirsi in Germania in cerca di fortuna, portano con loro soltanto il più piccolo dei due figli, affidando così la ‘grande’ alla nonna paterna.

Nei mesi, la sua quotidianità si popola di persone e affetti, quali le zitelle Emilia e Nora, l’amica del cuore Rita, la Massara Donna Peppina, ma anche uomini, misteriosi e taciturni, da cui stare alla larga, come dice sempre la nonna o da scoprire, come sente di voler fare Lucia. Entusiasta il pubblico presente che ha avuto modo di incontrare una scrittrice dalla grande personalità.

L’evento è stato organizzato dall’istituto comprensivo ‘Salvatore Quasimodo’ e da DEMEA Eventi culturali.