Pif con i disabili, contro Crocetta: se non sei capace di trovare i fondi dimettiti

C’era anche il regista Pif, Pier Francesco Diliberto, con  un gruppo che rappresenta  i 2500 disabili gravissimi siciliani e che ha manifestato stamani davanti a Palazzo d’Orleans.
Tra loro anche Alessio e Gianluca Pellegrino i due disabili che aspettano da un anno  l’assistenza domiciliare promessa  dall’assessore Gianluca Miccichè.
 Alcune associazioni hanno organizzato la protesta sull’onda del caso che ha travolto l’assessore regionale al lavoro Gianluca Micciché, costretto a dimettersi per avere lasciato per ore due fratelli disabili in anticamera, e che poi   che poi li ha raggiunti a casa chiedendo loro “di aiutarlo a restare in giunta”.
 
Le associazioni, chiedono un aumento  dei fondi regionali perché sia assicurato il “diritto a vivere una vita all’altezza delle proprie aspirazioni e desideri”. “E’ finita la pazienza”, ha detto alterato Pif rivolgendosi presidente della Regione, Rosario Crocetta. “Non ci sono più margini di trattativa. Se non è capace di trovare i fondi si dimetta”. “Si dimetta” ha insistito, in un post su Facebook, anche Selima Giuliano, figlia del vice questore ucciso dalla mafia. Vincenzo Sidotti, sempre su Facebook, ha scritto: “Diamo vitalizi ai disabili e togliamoli ai politici”.
Crocetta che stamani era a Vittoria promette: “In un mese possiamo formare il nostro personale, i precari, per impiegarlo come assistenti specializzati: tutti quelli che si vogliono riqualificare verranno pagati da noi e si occuperanno dei disabili per sempre. E lo faranno perché sarà garantito un incentivo”.
E per tutti quelli che invece non possono aspettare un mese?”, ha chiesto Pif. Ma Crocetta  attacca l’ormai ex assessore Miccichè: “Mi ha tradito: ci avrebbe dovuto pensare lui. Ma adesso la responsabilità è mia e me la assumo io”. (da Ansa e da ItaliaPost)