Polemiche nel PD. “Casano nel Megafono? A rischio espulsione”

Scoppia il caso “Casano”, un gioco di parole che sembra già promettere una trafila di polemiche all’interno della grande famiglia del Partito Democratico. L’attuale Assessore ai lavori pubblici, infatti, avrebbe manifestato nel corso di una riunione la volontà di candidarsi alle prossime elezioni nella lista del Megafono, il partito del Presidente Rosario Crocetta, di cui lo stesso Casano fu fondatore. Una proposta che ha però scatenato la repulsione di alcuni che hanno subito parlato di “rischio espulsione” per gli uscenti che non si candideranno nel Partito Democratico. Ma se da un lato c’è chi attacca la scelta dell’Assessore, dall’altro c’è chi la difende e la rispetta. “Ce ne fossero persone come Casano – ha affermato Gianpaolo Alario – prima di proporre l’espulsione le persone dovrebbero conoscere la storia e l’operato dell’assessore, la cui scelta di andare nel Megafono è rispettabilissima”. Ci risiamo, dunque, a pochi mesi dalle elezioni torna ad aprirsi una nuova pagina di polemiche e dissidi che stavolta porta la firma del PD. C’è comunque chi giurerebbe che il meglio deve ancora venire.