Porto di Gela: amministrazione agisce sola. Interviene il comitato del Golfo del porto di Gela

Contro l’amministrazione Siciliano-Messinese il Comitato del Porto del Golfo di Gela e  l’Associazione dei pescatori: su  quel  finanziamento project financing proposto da parte di una società estera intenzionata   ad  investire per la riqualificazione del porto rifugio di Gela , non sono mai stati informati.
Tale proposta non è stata mai presentata da parte dell’amministrazione comunale  al   Gruppo di lavoro porto di Gela  che si è costiutito presso il comune di Gela e di cui fanno parte i rappresentati del comitato e  dell’associazione dei pescatori,  oltre che  i consiglieri Enzo Cirignotta, Virginia Farruggia,  Salvatore Scerra. Tutti coloro cioè  che fin ad oggi hanno portato avanti tutte le iniziative con i risultati ottenuti .
 
“L’iter autorizzativo  del finanziamento di 6 milioni di euro  -afferma il Comitato –  rimane fermo alla Regione Sicilia in attesa della firma del verbale della riunione avvenuta 28 giugno 2016 tra Regione  Sicilia, Eni , Comune di Gela in presenza dei rappresentante del Comitato per far partire l’iter dei lavori   per il dragaggio e allungamento del braccio di ponente, ma l’amministrazione  invece di  sollecitare tale iter alla Regione   si occupa a perdere tempo a presentare altre proposte non fattibili, senza mettere a conoscenza il Gruppo di Lavoro costituitosi presso il Comune  di Gela. “
 
Il Comitato, per tali ragioni, h a richiesto un incontro urgente al presidente del consiglio comunale di Gela Alessandra Ascia, previsto per il  4 agosto 2016 presso il Gruppo di lavoro del comune di Gela per avere chiarimenti in merito.