Porto di Gela: caratterizzazione sabbia ancora intoppi. Canale rischia di risparire, e Comitato chiede incontro urgente

Il porto di Gela rimane ancora in attesa di riqualificazione. Ancora da espletare l’assegnazione della gara di caratterizzazione delle sabbie che è propedeutica ai lavori di rifacimento del porto così come previsto dall’accordo sottoscritto il 27 settembre del 2017. Lavori che realizzerebbero il dragaggio e l’allungamento del braccio di ponente del porto gelese.

Sulla questione è intervenuto ancora una volta il Comitato del Golfo del porto di Gela. “Sono passati già 6 mesi dall’ultimo lavoro di dragaggio che la Regione Siciliana con a capo ex Presidente ,ha fatto eseguire in somma urgenza spendendo circa 400 mila euro per costruire un piccolo Canale all’interno del Porto rifugio di Gela che consentiva di momentaneamente di entra e uscire dal Porto, lavori effettuati senza nessuna logica.” Ha detto il comitato che sottolinea come a a causa delle mareggiate di quest’ultimo periodo il canale piano piano si sta nuovamente chiudendo e preso non consentirà più la normale fruibilità dei natanti, facendo esplodere una nuova protesa da parte degli operatori portuali pescatori e diportisti .

Per quanto riguarda la gara di caratterizzazione delle sabbie che consentirebbe di far partire il primo punto dei lavori di rifacimento del Porto di Gela  tutto resta in bilico. Nove lunghi mesi di attesa per la pubblicazione di tale gara.
“La causa è del ritardo è stata da parte della Regione Siciliana guidata dalla vecchia Presidenza, e dopo ancora altri due mesi di ritardo per la costituzione della commissione Gara, a tutt’oggi tutto resta fermo per l’assegnazione della gara di caratterizzazione a causa delle procedure della burocrazia italiana che rallenta nuovamente l’iter”.

Il verbale infatti pubblicato dal Dipartimento della  Protezione civile Regione Sicilia, del 29 novembre del 2018, cita chiaramente come manchino dei documenti da parte di una delle due società partecipanti alla gara per assegnate i lavori e avviare il Piano di Caratterizzazione delle sabbie propedeutica per la riqualificazione del porto di Gela.

A giorni il Comitato Porto del Golfo di Gela chiederà un incontro ufficiale urgente con il Nuovo Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, con la presenza di tutta la deputazione regionale della provincia di Caltanissetta, il Direttore della Protezione civile Regionale, il Prefetto di Caltanissetta , il Comune di Gela , il Gruppo di Lavoro porto di Gela , per verificare lo stato dell’iter , e i tempi certi per l’avvio dei lavori risolutivi per il porto di Gela .