Porto di Gela, continua la protesta: “La politica ha fallito, vi aspettiamo alle elezioni”

È trascorsa già una settimana dall’inizio della protesta al porto di Gela da parte dei diportisti e degli operatori portuali, ma ad oggi a quanto pare non è arrivata ancora nessuna risposta sull’incontro richiesto al Prefetto di Caltanissetta e al Presidente della Regione Rosario Crocetta.

“Siamo completamente abbandonati sia dalla politica sia dallo Stato – si legge in una nota del Comitato del porto del golfo – dopo tanti proclami e tante promesse per l’avvio dei lavori, come previsto dall’accordo del settembre 2016 sottoscritto tra Regione, Comune ed Eni al fine di risolvere definitivamente il problema dell’insabbiamento e strutturale del porto, non si capisce per quale motivo non partano le gare di caratterizzazione delle sabbie e così di seguito gli altri lavori, dopo quasi un anno dalla firma.

Chi non vuole che Gela riparta lo dica alla città e ai cittadini – continua il comunicato – la politica ha fallito nuovamente. Noi vi aspetteremo con ansia alle prossime elezioni regionali, il popolo è sovrano e vi daremo le giuste risposte”.