Porto di Gela: per Crocetta priorità. Incontro con il Comitato

Si é tenuto ieri l’incontro presso la Presidenza della Regione Siciliana richiesto dal Comitato porto del Golfo di Gela, rappresentato da Massimo Livoti, Antonio Adragna ed Ascanio Carpino.

La questione ha riguardato il mancato avvio dei lavori di riqualificazione del porto rifugio di Gela.

Il comitato ha chiesto al governatore Rosario Crocetta di sorvegliare sull’iter, come previsto dall’accordo firmato il 27 settembre 2016 che ad oggi non risulta attuato.

Il primo passo sarebbe l’avvio del bando della caratterizzazione della sabbie, per poi passare alle gare e alle procedure per l’avvio dei lavori di dragaggio dell’intero specchio d’acqua del porto, e all’avvio per le procedure per allungamento del braccio di ponente al fine di risolvere definitivamente il problema strutturale del Porto di Gela . Ha detto il comitato.

Inoltre al presidente della Regione é stata illustrata la perplessità del gruppo di lavoro porto che ha inoltrato una lettera di intesa sottoscritta al comune di Gela a tutti gli enti preposti sulla problematica Porto di Gela, per l’avvio dei lavori in somma urgenza .

Il presidente Crocetta ha rassicurato il Comitato che la problematica Porto di Gela sia una delle sue priorità per dare risposte ai propri concittadini , e che le Procedure siano tutte avviate e a breve partiranno i dovuti lavori.

Il Comitato resterà sempre lì a vigiliare ed essere da pungolo alla Regione Siciliana e a tutta la politica sia regionale che locale al fine che la città di Gela possa avere un Porto fruibile .