Porto rifugio Gela: presentato progetto di salvaguardia fondali post dragaggio

È stato illustrato ieri mattina dall’ing. Calafaro, dirigente  della protezione civile regionale il progetto di dragaggio di tutta l’area portuale, il progetto dell’allungamento del Braccio di Ponente per la salvaguardia dei fondali all’interno del porto dopo che sarà dragato . Il progetto è stato presentato in aula consiliare durante la riunione del Gruppo di Lavoro del Porto di Gela con la presenza del Sindaco Domenico Messinese , il Vice Sindaco Simone Siciliano, l’assessore  allo sviluppo economico , l’ing. Calafato, il Comandante della Capitaneria di Gela Pietro Carosia , il Comandate dei corpo Piloti Comandate Giovanni Canale , Il rappresentanti del Comitato Porto del Golfo di Gela Massimo Livoti , Ascanio Carpino , Antonio Adragna, il rappresentante del Comitato dei Pescatori . Hanno partecipato anche i consiglieri Enzo Cirignotta e Virginia Farruggia .

Le operazioni del progetto verranno effettuate senza andare in contrasto con il piano regolatore dell’aree portuali, e del progetto del mega porto . 

L’ing. Calafaro ha illustrato il progetto della zona di ripascimento della sabbia localizzato sulla parte esterna del molo di levante . 

 “Dopo aver condiviso i vari progetti – hanno detto i componenti del Comitato del Golfo del porto di gela – abbiamo fatto il punto dello stato dell’Iter inerente il progetto di caratterizzazione della sabbia su tutta l’aria portuale sia esterna che interna del porto rifugio di Gela che ad oggi risulta essere gestita dall Arpa regionale e dall’Ispra che dovranno dare regolare parere”.  

 

Dopo  che saranno pronti tutti i vari progetti , si terrà una riunione tra tutti i soggetti e  enti interessati , presso la Protezione civile regionale , per  ultimo parere favorevole. A questa seguitrà un incontro in Presidenza della regione Sicilia dove il Governatore Rosario Crocetta dovrà decretare per l’avvio dell’Inter dei lavori , insieme all Eni che dovrà versare la quota stabilità. Da questo punto di vista serve molto l’esortazione da parte della deputazione regionale , dell’amministrazioni comunale e gruppo di lavoro , oltre che dai  i comitati . 

 

Durante l’incontro di ieri il consigliere  Enzo Cirignotta ha portato  all’attenzione sia dell’amministrazione che del  Comadante della Capianeria di Porto di Gela  , i miglioramenti necessari dei servizi sull’area portuale del Porto rifugio di Gela , e ha sollecitato il Comandante della Capitaneria di aumentare i controlli sia di giorno che di notte all’interno dell’area portuale per mantenere la sicurezza , e far rispettare le dovute normative vigenti , al fine di migliorare la vivibilità da parte di tutti gli operatori portuali .