Pranzo di Natale con 60 detenuti di Balate e volontari. Presente il vescovo mons. Gisana

Pranzo di Natale con 50 detenuti del carcere di Balate. Si tratta di una iniziativa della Comunità di Sant’Egidio in collaborazione con la Direzione della Casa circondariale di Gela. Con i detenuti anche i volontari del gruppo Seguimi, un gruppo della Comunità e la Direzione dell’Istituto, in tutto a tavola saranno 75 persone.

Appuntamento è per il 19 dicembre, in una giornata che sarà divisa in due momenti: Celebrazione eucaristica presieduta da mons. Rosario Gisana insieme al cappellano Fra Emanuele; e successivamente vi sarà il Pranzo di Natale con musica dal vivo, creando un clima familiare e natalizio.