Premio di merito alla dirigente del Majorana Mirella Di Silvestre

La Dirigente dell’Istituto Majorana di Gela, Mirella Di Silvestre, è stata insignita del prestigioso Premio Romei 2017 “Note di merito a chi merita di essere notato” presso il Goethe Institut a Roma.
Giunta alla sua VIII edizione, la manifestazione – anche quest’anno – ha valorizzato l’impegno di presidi e docenti, che si sono distinti per le loro attività fuori e dentro la scuola. Storie diverse, tanto impegno e lavoro in vari contesti: dalle scuole terremotate di Amatrice, fino alle lezioni in scuole di periferie.

Sono state tante le personalità a cui è stato dato il giusto ringraziamento per il loro impegno e sono stati anche premiati alunni meritevoli con borse di studio. Il premio è nato otto anni fa dall’ANP (Associazione Nazionale Dirigenti e Alte Professionalità della Scuola) per ricordare la figura di Piero Romei, grande innovatore dell’istruzione scolastica.
La Dirigente del Majorana, Mirella Di Silvestre si è distinta per aver operato in modo da rendere la scuola inclusiva e motivante, pronta a valorizzare le potenzialità dei cosiddetti “ultimi”, riducendo notevolmente la dispersione scolastica.
“In questo lavoro- sottolinea la Dirigente – un riconoscimento va agli insegnanti, agli alunni e alle loro famiglie, e a tutti coloro che credono nell’importanza della scuola e nella sua funzione educativa”.
La Dirigente ha sempre incoraggiato i docenti alla formazione e alla ricerca, per trovare insieme le strategie più adatte per una didattica innovativa e inclusiva, potenziando le risorse tecnologiche della scuola.
Nell’anno scolastico in corso, la Dirigente Mirella Di Silvestre, in collaborazione con l’ENI ha messo in atto un progetto di didattica innovativa con il quale ha fortemente ridotto la dispersione, dando un’opportunità di crescita e formazione agli alunni con svantaggio socio economico e culturale.
Una scuola inclusiva combatte l’esclusione, fa sentire ogni persona parte del tutto, appartenente all’ambiente che vive, quotidianamente, nel rispetto della propria individualità.
Un prestigioso premio quello assegnato alla Dirigente Di Silvestre, che ha sempre considerato la diversità una risorsa e una ricchezza, piuttosto che un limite, e nell’ottica dell’inclusione ha operato, insieme a chi l’ha sempre sostenuta, per rispettare le diversità individuali, ottenendo risultati degni di nota.