Prenderà il via con un workshop scientifico #cantieregela. Dal 20 gennaio presso la Casa del Volontariato di Gela

Prenderà il via 20 gennaio prossimo, dalle ore 10:00,    #cantieregela,  con un workshop scientifico sui beni comuni per cittadini e amministratori, tenuto dalla ricercatrice Daniela Carfì. Organizzato presso la Casa del Volontariato di Gela di via Ossidiana,  in collaborazione con il Movi e il Cesvop,  #cantieregela si fonda sulla  necessità di mettere insieme coloro che vogliono “costruire” e mettersi in gioco in prima persona per migliorare la città di Gela. Ad affermare ciò è ad è Pino Valenti, portavoce del Coordinamento delle Associazioni di Volontariato della città di Gela . «Il “Cantiere” – ha detto Pino Valenti – alle origini era una comunità di “operai”, artisti, di artigiani, di semplici manovali, tutti addetti alla costruzione che mettevano la loro arte non al servizio del successo personale, ma al servizio di un progetto». 
 «È necessario un cantiere per Gela – ha  affermato Gero Bongiorno, presidente della Casa del Volontariato –  che avrà la funzione di fornire elementi e contenuti politici alla classe dirigente locale»  Il #cantieregela sarà un laboratorio di formazione socio polica  aperto alle associazioni, ai volontari, agli studenti, ai partiti o movimenti politici, ai comitati di quartiere, ai consiglieri comunali, agli assessori, insomma a tutti coloro che vorranno approfondire insieme determinate tematiche.  Il laboratorio sarà diviso in 5 tavoli tematici – ha sottolineato Savatore Buccheri, responsabile del CeSVoP locale – ai quali  si potrà accedere tramite una piattaforma on line dal sito www.volontariatogela.org. Le aree tematiche sono: 1) sicurezze sociale, emergenza educativa e prevenzione della devianza; 2) mobilità urbana, spazi verdi e sostenibilità ambientale; 3) lotta alla povertà e al disagio, promozione dell’occupazione giovanile e cooperazione sociale; 4) spazi per la cultura e valorizzazione dei beni culturali; 5) cura della persona, servizi socio sanitari e integrazione dei diversamente abili». 
«Il progetto pluriennale – ha affermato Enzo Madonia, presidente del Movi di Gela –  ha lo scopo di liberare le bellezze di Gela oscurate da un politica incapace di costruire azioni condivise e partecipate pensando ai cittadini come sudditi . Il volontariato però non si pone come alternativa, ma come strumento per unire e far convergere gli attori sociali su obiettivi condivisi dalla comunità. Dunque #cantieregela  – continua Enzo Madonia – è senza dubbio uno strumento  con una triplice valenza: dcontribuire a migliorare la preparazione dei soggetti sociali e politici impegnati nella nostra città; moltiplicare le relazioni tra  le reti sociali esistenti; far crescere fiducia e coesione sociale nel suo duplice significato: nell’impegnarsi nel meritare fiducia e nel saper dare fiducia»
I Tavoli Tematici sono aperti a tutta la cittadinanza dai 14 ai ….. anni. Si riuniranno una volta al mese e saranno coordinati da cittadini volontari supportati da un comitato scientifico.
Ognuno può  diventare un costruttore del #cantieregela.  Basta Aderire on line. 
 

Articoli correlati