Presentata stamani in Comune l’edizione 2015 di “Licata tra Vele e Sapori”

E’stato il Sindaco Angelo Cambiano ad aprire e chiudere i lavoridi presentazione ufficiale della terza edizione della manifestazione “Licata tra Vele e Sapori”, in programma dall’11 al 13 settembre 2015.

            Un’edizione che avrà per tema la valorizzazione del territorio, della gastronomia e della cultura locale, dello sport, ma anche e soprattutto quello dell’accoglienza della pace tra i popoli.

            Dopo il saluto iniziale del Sindaco, ad illustrare i significati ed i punti salienti dell’evento, sono intervenuti gli assessori comunali Massimo Licata D’Andrea (sport, turismo e spettacoli), e Daniele Vecchio (solidarietà sociale); il comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo, Luca Montenovi, Peppe Fornich, direttore tecnico della regata; Franco Gallì, presidente della Pro Loco; Luigi Geraci presidente dello Yacht Club Marina Cala del Sole e rappresentante della proprietà dell’omonimo porto turistico; Giovanni Marineo, rappresentante della direzione della Banca Popolare Sant’Angelo; Vlady Art, che sarà l’autore dei dipinti che sorgeranno nei due silos del porto commerciale; Giuseppe Stagnitta, presidente dell’Associazione Emergenze Festival; Marianna Bianchi, della comunità alloggio Karol, che è intervenuta anche a nome delle altre due comunità locali L’Elianto e Snoopy; Enrico Bona, skipper licatese; Peppe Lanzerotti organizzatore della XIV edizione del torneo delle province di minibasket che si svolgerà in concomitanza con Licata tra Vele e Sapori.

            Non erano presenti, ma hanno mandato il loro saluto ai partecipanti il presidente della FIV, Ignazio Pipitone, il presidente dell’UVAI, Francesco Siculiana, e lo chef licatese Pino Cuttaia.

            Toccanti le testimonianze di due giovani ospiti delle comunità alloggio di Licata, Jbrahim, un ragazzino di 13 anni proveniente dall’Egitto, e Nasrul, giovane di 17 anni proveniente dal Bangladesh.

            E a proposito di giovani immigrati ospiti delle comunità – alloggio, c’è da dire che il 9 settembre avrà inizio un corso di vela di tre giorni, diretto da Enzio Bona, al termine del quale 15 ragazzi saranno prescelti per fare parte degli equipaggi che parteciperanno alle regate previste dal programma.

            Venticinque, sino ad oggi, le imbarcazioni che hanno dato la propria adesione per partecipare a questa terza edizione di Licata tra Vele e Sapori. E tra questi, figurano barche che pluridecorate, grazie ai successi ottenuti a qualsiasi livello; basti pensare alla Sagola Biotrading, terza al campionato mondiale di Barcellona, e vice campione in carica nel campionato italiano; all’Extra One, vincitrice dell’ultima edizione della regata Palermo – Montecarlo; all’Ottovolante di Siracusa che già da anni, tra i componenti del proprio equipaggio, ha due immigrati; la Nino, vincitrice, tra l’altro, della Targa Florio del Mare; l’Irascibile, una delle imbarcazioni più titolate dell’Italia del Sud; la 10 e Lode e la Flatt One dello Yacht club di Bergamo.

            Numerosi gli eventi in programma: il 12 settembre il concerto dei Tinturia in piazza Progresso; in corso Vitt. Emanuele l’Acquaspeed per tutta la durata della manifestazione ed in piazza S. Angelo il parco giochi per i bambini; sempre il 12 incontro – dibattito sul fenomeno migrazione e sull’integrazione, al porto turistico; una cena per far gustare le specialità tipiche locali, e tanto altro ancora.  

            Ma, come preannunciato nel corso dell’incontro, già si pensa al futuro, ed in particolare al 2016; ed in tal senso sono state avviate le procedure per inserire Licata nel prossimo campionato italiano di Vela, e per ospitare un evento internazionale legato alla gastronomia.