Presto in città tre asili nido comunali. Al via il bando per la gestione dei locali di via Siracusa

In attesa che si riavvii la Sezione Primavera, presso l’Istituto Albani Roccella, che ospiterà anche quest’anno i bambini dai 24 mesi ai tre anni, e che si realizzi un micro nido comunale con i fondi PAC, l’Amministrazione comunale si prepara alla pubblicazione di un bando di affidamento dei locali di via Giulio Siracusa nei quali verrà avviata la concessione triennale, in via sperimentale, per la gestione e conduzione dell’Asilo Nido Comunale. I locali verranno consegnati al concessionario che si aggiudicherà il bando nello stato in cui si trovano e sarà cura del concessionario effettuare i dovuti adeguamenti. Le rette di frequenza  saranno stabilite annualmente dalla Giunta Comunale, nell’attesa che il Consiglio Comunale emani il regolamento generale, garantendo in primo luogo le famiglie meno abbienti. Le tariffe saranno stabilite tenendo conto dei costi effettivi necessari per la gestione, tenendo conto che  il concessionario potrà determinare i costi sulla base del mercato  solo per le famiglie con Isee superiore a 12.550,00 euro. Verrà pertanto mantenuta la gratuità del servizio ai bambini appartenenti a famiglie con Isee fino a 6500,00 euro e la semi gratuità ai bambini appartenenti a famiglie con Isee tra 6500,00 euro e 12.550,00 euro.Nei prossimi giorni il Dirigente del Settore Istruzione procederà alla pubblicazione dei documenti di gara alla quale saranno ammesse tutte le ditte in possesso dei requisiti minimi previsti dal bando.“L’Asilo Nido è un servizio educativo e sociale di interesse pubblico – ha detto il sindaco Angelo Fasulo- la città aveva un grande bisogno di questa struttura che offre ai bambini la possibilità di crescere in un luogo che garantisca loro possibilità di formazione, crescita e socializzazione. Dopo la sezione Primavera e in attesa del Micro Nido che verrà finanziato coi fondi PAC, questo è un altro obiettivo importante raggiunto”.“È un sogno nel cassetto che si realizza – ha aggiunto l’Assessore all’Istruzione Giovanna Cassarà- un’iniziativa, l’ennesima di questa Amministrazione, a sostegno delle famiglie che potranno avere a disposizione un luogo idoneo per la crescita dei propri figli in un contesto extra familiare protetto e dotato di spazi adeguati e di specifiche competenze professionali”.