Prima pugni e pedate, rotolano a terra e infine l’accoltellamento: la rissa tra le due diciassettenni ripresa da una telecamera di videosorveglianza

Una lite violenta, le due ragazze che finiscono a terra, si afferrano per i capelli e poi pugni, pedate e alla fine le coltellate.

Sono agghiaccianti le immagini delle telecamere di videosorveglianza che hanno ripreso l’episodio drammatico di alcuni giorni fa tra le due diciassettenni, compagne di uno stesso corso di formazione, finite l’una in ospedale per le ferite riportate e l’altra dai Carabinieri per quanto commesso.

Un’aggressione che fa riflettere e che mostra un’immagine dei giovani di oggi, maschi e femmine che siano, che non vorremmo mai vedere. Alla base della rissa la gelosia.

Il video diffuso dai Carabinieri della sezione operativa del Reparto territoriale di Gela mostra chiaramente l’intera scena: le due si avvicinano, poi inizia l’aggressione, rotolano sull’asfalto continuando a colpirsi con calci e pugni, si rialzano, la rissa prosegue, nonostante il tentativo di dividerle da parte di una signora e infine l’accoltellamento, che viene però coperto da un balcone della zona. Le immagini che seguono mostrano l’arrestata che dapprima si siede su dei gradini con fare ansioso e preoccupato, poi rovescia a terra i libri dello zaino della rivale e corre via.