Primavera Dell’arte 2017: Fortificazioni greche, vive.

Si è svolta stamattina presso le Fortificazioni greche di Caposoprano la seconda tappa della “Primavera dell’arte 2017”.

La manifestazione, alla sua quinta edizione, ha coinvolto gli Istituti scolastici della città nelle Miniolimpiadi organizzate dalla A.S.D Green Sport. L’organizzazione è stata curata dal prof Giuseppe Veletti che ha coordinato gli Istituti che hanno aderito alla manifestazione.

Diverse le partecipazioni di Associazioni sportive quali la Power Gym del maestro Romano, il Ginnastics club del prof Miccichè, l’Opificio Artistico della maestra Claudia Abate.

Un’invasione di ragazzi di tutte le età si è riversata all’ombra delle Mura.  La volontà di far rivivere le mura in modo diverso come spazio pubblico per la collettività è riuscita alla perfezione.

Genitori e insegnanti hanno avuto oggi l’accesso ad un sito che spesso è chiuso. Le miniolimpiadi sono un modo per valorizzare il sito e instillare nei più piccoli valori civici e di sensibilità nei confronti della loro città.

La riappropriazione di spazi cittadini è il primo passo verso la consapevolezza del proprio rapporto con lo spazio abitativo che ci circonda.

Le mura, stamani erano vive, piene di voci e allegre come non mai. Sarebbe bello vederle più spesso così.

Presenti anche i volontari dell’Unicef con il Dott. Cristoforo Cocchiara e il Dott. Baretti, per aiutare i bambini bisognosi nel Mondo.

Il prossimo appuntamento con la Primavera dell’arte è previsto per giorno 18 maggio presso i Bagni Greci di Caposoprano, dove volontari e singoli cittadini potranno dare l’esempio con l’attività di recupero e valorizzazione.