Pro Gela, le tre reti all’Ennese riaprono il discorso “salvezza diretta”

Risorge dalle ceneri della scorsa settimana la Pro Gela impegnata nel Girone Unico del Campioato di Serie C1 di Calcio a 5. Contro l’Ennese penultima in classifica i nero-verdi dopo la cocente sconfitta subìta tra le mura dell’ITIS dal Real Futsal di Mazara del Vallo sfoderano sul sintetico di Enna una prestazione maiuscola seppur con qualche grattacapo di troppo. Fin dalle prime battute infatti è sembrato assistere alla gara contro il Real Futsal con i gelesi che hanno dominato in lungo e largo senza però riuscire a trovare la via del gol colpendo due pali nel primo tempo con Capizzello e Marchese su tiro libero. Dopo aver chiuso la prima frazione di gioco sullo 0-0 i ragazzi di mister Fecondo escono gli artigli nella ripresa e prima trovano un gol di pregevole fattura con Croci di Bartolo al minuto 14′, poi al 24′ Marchese serve a Capizzello il 2-0 e indirizza i tre punti verso la sponda gelese. Un minuto più tardi accorcia lo svantaggio la formazione di casa approfittando di una dormita, l’ennesima di questa stagione, della difesa. Solo al 30′ dopo una splendida punizione di Brasile, tra i migliori in campo, finita all’incrocio, Cinici (capitano nell’occasione per la squalifica di Caglià) realizza il definitivo 3-1 al minuto 30′. “Mi è sembrato dapprima di assistere alla partita della scorsa settimana considerato che il pallone non voleva entrare. Poi finalmente l’abbiamo sbloccata con un gran gol di Di Bartolo e siamo riusciti a portare a casa questi tre punti sudatissimi. La nostra difficoltà sta nel non riuscire a mantenere alta la concentrazione fino al fischio finale e oggi, dopo aver dominato in lungo e largo, stavamo di nuovo compromettendo il risultato con un clamoroso errore difensivo che ha fatto rientrare in partita gli avversari.”-così il presidente Antonino Caglià a fine partita. Con questa vittoria la Pro Gela riaggancia in classifica il Real Futsal, ma gli resta sotto in classifica per lo scontro diretto e quindi al momento disputerebbe i play-out. Per ottenere la salvezza diretta, i gelesi dovranno affrontare le ultime partite con il dente avvelenato a cominciare dalla difficile trasferta di Palermo contro lo United Capaci, la terza in classifica.  

Articoli correlati