Pro Gela, sconfitta pesantissima

Sabato più nero che verde per i ragazzi di mister Fecondo impegnati nel girone unico di Serie C1 di Calcio a 5. La Pro Gela cade rovinosamente in casa del CS Kamarina, ultima in classifica, e alla fine il risultato maturato è un sonoro quanto umiliante 9-2 frutto di una fase difensiva forse dimenticata da qualche parte tra le mura dei ragusani. Le cose però si erano messe subito bene per i nero- verde che già al minuto 1 vanno in vantaggio con Capizzello e si rendono pericolosi con Di Bartolo. Al minuto 4 arriva il pareggio degli ospiti e a quel punto uno strano nervosismo si impadronisce dei gelesi che, è proprio il caso di dirlo, “vanno nel pallone” e subiscono altri quattro gol chiudendo il primo tempo in svantaggio sul 5-1. Mister Fecondo prova a rimediare allo svantaggio con il portiere di movimento, ma sul piccolo gommato di Kamarina non è facile gestire il pallone specie se non si è in giornata: approfittando della porta sguarnita e della cattiva vena agonistica dei gelesi, il Kamarina tra il 5’ e il 18’ si porta sul 9-1. Il gol di Caglià, il capitano, non basta ad alleviare i dolori patiti per la sconfitta. La società gelese, se non ha di certo gioito per la prestazione messa in campo nel ragusano, può sicuramente essere felice per i frutti del settore giovanile. Stamani infatti tra le mura dell’ITIS la Pro Gela ha avuto l’onore di ospitare le rappresentative siciliane delle categorie Giovanissimi e Juniores: “Non è la prima volta che la Pro Gela ospita la rappresentativa Juniores: è già successo nel 2010 e nel 2011 con un torneo a 4 organizzato proprio dalla nostra società”, queste le dichiarazioni del presidente Antonino Caglià che continua: “La presenza dei nostri pupilli Martorana e Brasile in un gruppo di così alto livello qual è la Juniores siciliana, nonchè quella precedente di D’Amaro e Di Gregorio nella rappresentativa allievi, è la prova della bontà del vivaio, obiettivo su cui la società punta da sempre.”