Proclamazione consiglieri. Messinese: adesso si lavori insieme per la città

Sono stati proclamati in veste ufficiale questa mattina dal giudice del Tribunale Sabino Di Gregorio i 30 eletti al Consiglio comunale. Intorno alle 9:30, il Sindaco Domenico Messinese ha fatto ingresso nell’aula consiliare del Palazzo di Città, accompagnato dall’ingegnere Simone Siciliano, suo vice da poco designato, nonché assessore delegato all’Energia e allo Sviluppo economico del territorio. Presente anche la Commissione centrale elettorale. 

A precedere la lettura ufficiale degli eletti, una stretta di mano tra il primo cittadino e il giudice Di Gregorio, che ha espresso gli auguri di buon lavoro alla nuova amministrazione. Un Consiglio comunale a netta maggioranza centro sinistra, in cui la presenza femminile è pari a un terzo del totale, così come disposto dalla legge sulle quote rosa, aggiornata nel 2015. Dieci sono, infatti, le donne che siederanno sui banchi consiliari: Alessandra Ascia e Romina Morselli della lista Partito Democratico, Angela Di Modica per Gela Città, Maria Pingo e Sara Bonura per Il Megafono, Santina Bennici del Polo Civico Popolare, Domenica Comandatore, esponente di Un’Altra Gela, Francesca Caruso della lista Reset 4.0, Sara Cavallo e Virginia Farruggia per il Movimento 5 Stelle.
 

Due le settimane di tempo concesse per convocare la prima seduta consiliare per l’insediamento dei nuovi eletti. Ancora riserbo sul nome del futuro presidente, anche se indiscrezioni lasciano trapelare una rosa di nomi più quotati che si contenterebbero la poltrona. 

Condiviso l’auspicio di un rapporto di collaborazione fattiva tra tutti i consiglieri che metta da parte remore e pregiudizi di schieramento, affinché si lavori sullo stesso fronte per dare una soluzione concreta alle questioni più scottanti che stanno affliggendo la città e i suoi cittadini nelle ultime ore.