Prodotti “fake” al supermercato: il grido di allarme della Coldiretti

Il rischio di trovare nei supermercati prodotti “fake”, senza l’etichetta che riporta l’origine,  è di uno su quattro. Questo il grido di allarme della Coldiretti, che ha fatto una lista dei prodotti più a rischio e ha avviato una raccolta firme sulla petizione #stopcibofalso per chiedere al Parlamento Europeo che i consumatori abbiano la possibilità di conoscere da dove arriva il cibo che portano in tavola.

Dai salumi alle marmellate, dai ragù ai sottolio, dal succo di frutta al pane fino al latte in polvere per bambini, tanti i prodotti che non riportano l’origine  e il tutto a discapito dell’economia e agricoltura locale. Oltre all’evidente rischio di finire nel piatto alimenti di bassa qualità e origine incerta che mettono a rischio la salute.(fonte Ansa)