Professioni infermieristiche, i nodi da sciogliere in Commissione Lavoro al Senato

I nodi da sciogliere delle professioni infermieristiche in Commissione Lavoro al Senato.

Si è tenuto lunedì pomeriggio l’incontro tra una delegazione del NurSind, composta dal Segretario nazionale Andrea Bottega, dal Consigliere nazionale Salvo Vaccaro e dal Segretario NurSind di Caltanissetta Giuseppe Provinzano e il Senatore del Movimento 5 Stelle Pietro Lorefice e Nunzia Catalfo, Presidentessa della XI Commissione Lavoro e Previdenza Sociale del Senato.

Tanti gli argomenti trattati per far luce su alcune situazioni del mondo del lavoro pubblico che il NurSind ritiene debbano trovare al più presto delle soluzioni. In particolare, sono state affrontate le difficoltà di accesso alla mobilità all’interno del comparto sanità per il personale infermieristico a seguito della riforma attuata dal Ministro Madia con il DL 90/2014 o la questione posta dal nuovo contratto che esclude i dipendenti del comparto sanità dalla fruizione dei permessi di cui alla legge 104/92 ad ore, limitando di fatto i diritti dei minori disabili.

Si è inoltre discusso dell’impiego, sempre più frequente al Sud, ma non solo, di ‘assunzioni di infermieri con partita IVA’ nelle strutture pubbliche per sopperire alle carenze di organico.

“È nostra volontà – ha affermato il Senatore Lorefice – mantenere alta l’attenzione su questi temi, è fondamentale trovare soluzioni immediate nell’interesse della salute pubblica e, quindi, degli stessi lavoratori”. “Siamo soddisfatti dell’incontro – hanno aggiunto i rappresentanti del NurSind presenti – abbiamo trovato interlocutori molto attenti alle problematiche della nostra professione. Nei prossimi mesi sapremo se quanto esposto avrà anche un esito positivo per tutti i colleghi che rappresentiamo”.