Professionista gelese arrestato per stalking: continuava a perseguitare una nissena nonostante i provvedimenti

Continuava a perseguitarla nonostante il provvedimento di ammonimento del Questore di Caltanissetta e del successivo divieto di avvicinamento del Tribunale di Caltanissetta.

Protagonista un 43enne originario di Gela che ieri sera è stato colto in flagranza di reato dai Carabinieri della Tenenza di San Cataldo.

L’uomo, un libero professionista, era già stato denunciato svariate volte da una donna nissena per atti persecutori.

Ma lui non aveva mai rispettato i provvedimenti emessi nei suoi confronti, tanto che già due anni fa era stato arrestato in flagranza in quanto era andato ad importunare la donna presso il suo luogo di lavoro.

Ieri pomeriggio il 43enne si è presentato sotto casa della donna a San Cataldo, citofonando insistentemente all’abitazione della stessa.

La vittima di stalking, nuovamente sconvolta dopo anni di persecuzioni, ha chiamato i Carabinieri che sono prontamente intervenuti, trovando l’uomo ancora sotto casa della denunciante.

I Carabinieri hanno proceduto all’arresto in flagranza dell’uomo, che da ieri sera è ristretto presso la Casa Circondariale di Caltanissetta, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria nissena.