Progetto Vita, il futuro dei lavoratori appeso a una delibera

È stato un anno difficile che rischia di finire ancora peggio quello delle lavoratrici e dei lavoratori della Cooperativa “Progetto Vita”, impegnati nel servizio di aiuto e assistenza agli anziani e ai disabili. Dopo le incertezze occupazionali del 2014 che ha visto il settore più volte in protesta e in condizioni economiche difficili, con stipendi ridotti e tagli nei servizi, oggi potrebbe arrivare per loro l’ennesima batosta. Più di cento lavoratori, infatti, rischiano il licenziamento e più di duecentotrenta persone, tra anziani e inabili, potrebbero rimanere senza assistenza. Il loro futuro è appeso a una delibera comunale che garantisca la proroga dei servizi che scadranno domani, mercoledì 31 dicembre, ultimo giorno dell’anno. “Quello che chiediamo all’Amministrazione comunale è che la delibera sia immediatamente esecutiva così da evitare licenziamenti – hanno dichiarato Ignazio Giudice della CGIL ed Emanuele Gallo della CISL – proponiamo inoltre al Sindaco di Gela e agli altri Sindaci, per i servizi che dipendono dal fondo erogato dalla Regione siciliana, di inviare una lettera congiunta alla Presidenza della Regione e ai deputati regionali per affrontare e risolvere immediatamente la questione che rischia di mortificare un’intera comunità già provata dalla crisi, dalla precarietà e dalla disperazione”. Ancora incertezze, dunque, che si aggiungono a un equilibrio già precario, se si pensa che più di settanta lavoratrici non ricevono retribuzione da mesi e, nonostante questo, hanno comunque mantenuto attivo il servizio. “Da due settimane chiamo ogni giorno l’assessore Costa e il Sindaco e solo oggi hanno indetto la giunta – ha continuato Giudice – mi auguro che ci sia l’unanimità nell’approvazione della proroga dei servizi. Resta solo una domanda priva ad oggi di risposta: perché non fanno le gare? Perché bisogna pensarci ventiquattro ore prima delle scadenze?”. Non resta, dunque, che attendere e sperare che anche per i lavoratori del “Progetto Vita” il nuovo anno possa iniziare sotto i migliori propositi.