Protesta dei lavoratori dei cantieri di servizi, ancora senza stipendio

Lavoratori dei cantieri di servizio di Gela in attesa del primo stipendio, per loro si prospetta un Natale senza soldi ed è scattata stamattina la protesta. Si tratta dei lavoratori impegnati nella manutenzione del verde pubblico, della scuola, dell’illuminazione e della segnaletica stradale. Nonostante le promesse dell’amministrazione, fino a stamattina per non vi era nessun accredito in banca per loro.   I cantieri di servizio sono stati destinati a soggetti disoccupati, da impegnare in attività temporanee e straordinarie di pubblica utilità, il progetto è finanziato dall’Unione Europea, che finora non ha accreditato nulla. L’amministrazione gelese aveva promesso l’anticipo del 50 per cento dello stipendio, e dal canto suo sostiene di aver  dato le delibere per il pagamento della somma spettante.