Prova da sforzo in cardiologia: rinvii su rinvii, anche le urgenze

Rinvii su rinvii. Le visite al reparto di cardiologia del Vittorio Emanuele diventano sempre più difficoltose per i pazienti gelesi, specie per chi deve sottoporsi a esami lunghi, che dopo aver atteso il proprio turno si vedono rispondere: dobbiamo rinviare. Nella sala di attesa del reparto tanto i pazienti che sono ritornati dopo l’ennesimo rinvio. Pazienti che devono effettuare esami di controllo, senza avere avuto sintomi, ma anche pazienti che devono effettuare un elettrocardiogramma, un eco radio o prova dello sforzo, in quanto soggetti a rischio
Insomma esami urgenti. La cosa più grave quindi é che spesso non si tratta di visite per prevenzione. Il caso più eclatante é quello di un giovane già cardiopatico, avendo subito un intervento di stent, che dopo aver riaccusato dolore toracico avrebbe dovuto effettuare una prova da sforzo. Ebbene, la sua visita é stata rinviata per ben tre volte, e anche oggi, che sarebbe dovuto vuoto essere il suo giorno, si é visto rispondere: l’esame é molto lungo, dobbiamo rinviare di altri dieci giorni. Una situazione che a quanto pare si ripete spesso. Il problema sta sempre nella carenza di personale medico e infermieristico, e una affluenza sempre più alta, visto che l’ospedale gelese accoglie pazienti provenienti anche da altre cittadine nissene, dove i reparti sono stati chiusi.

Articoli correlati

Tagged with: