Pubblica Assistenza Procivis, al via il corso di abilitazione per soccorritori

È iniziato ieri presso la Pubblica Assistenza Procivis di Gela il corso di abilitazione per i nuovi soccorritori che verranno messi in campo su ambulanze della stessa Procivis, abilitate al servizio di emergenza e urgenza sanitaria di eccedenza 118, in collaborazione con il Coordinamento Regionale Sanità, l’Assessorato alla Salute della regione siciliana e la centrale operativa del 118. Nello specifico, i soccorritori al termine del corso e degli esami previsti potranno intervenire in caso di emergenze sanitarie e trasportare i pazienti negli ospedali, secondo i protocolli stabiliti dalle autorità sanitarie competenti. I soccorritori potranno intervenire mettendo in atto quanto appreso per la rianimazione cardiopolmonare e la defibrillazione, la somministrazione di ossigeno, la prevenzione dello shock, il trattamento di fratture ed emorragie e l’immobilizzazione spinale. Questa figura rappresenta a tutti gli effetti una qualifica professionale, conseguita secondo step formativi stabiliti dal DASOE della Regione Siciliana, concorde al Coordinamento Regionale Sanità.

“È un percorso importante – ha detto Luca Cattuti, responsabile della Pubblica Assistenza Procivis – per i nostri soccorritori che giornalmente credono in questa città e hanno tanta voglia di mettersi a disposizione del prossimo”. “Una formazione sanitaria importante – ha aggiunto Roberto Alabiso, direttore sanitario – dove il linguaggio durante l’emergenza diventa comune a tutti gli operatori sanitari che operano sia nell’emergenza sia nell’ordinarietà dei servizi sanitari”.