Puntare su turismo e agricoltura: se ne é discusso oggi, nel convegno organizzato dal Pd di Gela

Agricoltura e turismo, come prospettive di sviluppo  del territorio. É stato questo il tema del  convegno, organizzato dal Partito democratico di Gela,  e che si é tenuto stamani, presso il cine-teatro Antidoto di Macchitella. Presenti tanti vertici del Pd locale, il segretario provinciale del Pd Giuseppe Gallè, Alessandra Ascia, presidente del consiglio comunale di Gela; Vincenzo Cirignotta, capogruppo consiliare del Pd; il deputato regionale on. Giuseppe Arancio. Questi hanno fatto gli onori della casa. Fuori dai cancelli non è mancata la contestazione delle famiglie che hanno occupato gli alloggi popolari di c.da Marchitello e che hanno ricevuto qualche giorno fa la notifica di sfratto, e che hanno chiesto ai politici presenti maggiore attenzione sulla loro vicenda. Intervenuti anche i sindaci Domenico Messinese e Francesco La  Rosa, oltre ad altri sindaci del comprensorio che hanno chiesto interventi nel settore agricolo, che sta subendo in questi ultimi anni grandi difficoltà. Presentati anche i bandi a Psi 2012-2020, a cui potranno partecipare i giovani tra 18 a 40 anni, per ottenere finanziamenti a fondo perduto fino a 70 mila euro per iniziative imprenditoriali sia nel settore agricolo, ma anche in quello turistico. Presente l’onorevole Anthony Barbagallo, assessore regionale al Turismo, che ha sottolineato come il turismo possa fungere da volano dell’economia gelese. “la città é vicina a siti turistici patrimonio dell’Unesco, e cioè la Valle dei Templi, la villa del Casale, e poi il barocco di Modica, Scicli e Noto”, ha detto Barbagallo. Anche l’on. Giuseppe Arancio ha parlato di sviluppo turistico per la città di Gela. “Le Mura Timolontee poterebbero essere riconosciute come patrimonio dell’Unesco per far rientrare Gela negli itinerari turistici” . Per l’on. Arancio sia l’agricoltura che il turismo sono due settori vitali per l’economia della città, visto il blocco della attività industriala. Assente  per motivi di salute l’assessore all’agricoltura Antonello Cracolici. Ha chiuso i lavori Fausto Raciti, segretario regionale del Pd.