Quartieri senza acqua sotto le feste, protestano i residenti

Quartieri a secco a Gela per il periodo natalizio.

Proprio nei giorni scorsi, infatti, in via Annibal Caro e Torquato Tasso, sotto la principale via Crispi e nella zona di Settefarine, diverse famiglie hanno dovuto trascorrere le feste senza acqua, coi rubinetti completamente a secco. Un disagio notevole che si protrae già da due settimane e per il quale i residenti si sono spesso recati negli uffici di Caltaqua sollecitando l’ente anche attraverso telefonate. Ad oggi, però, nessuna risposta. Protestano, dunque, i cittadini che per far fronte al problema dell’acqua sono costretti a farsi rifornire dalle autobotti private. Nonostante i continui appelli, ancora oggi la situazione non ha trovato soluzione. I residenti della zona, fra cui anche molti anziani, continuano a lamentare lo stato di abbandono da parte dell’Amministrazione, alla quale chiedono di intervenire immediatamente nei confronti di Caltaqua. Intanto, al malcontento generale di questi cittadini si affianca anche quello dei residenti del quartiere Capo Soprano che, proprio in questi giorni, sono tornati a lamentare il colore giallastro dell’acqua che esce dai rubinetti, pubblicando anche foto sui social network.