Una raccolta fondi per Margot. Varie iniziative in città

Una raccolta soldi per i funerali di Margot. Questa l’iniziativa di Noi giovani Gelesi che ha deciso di contribuire alle spese per il rientro della salma della piccola volata in cielo a soli otto anni per un tumore contro cui ha combattuto per tanti mesi.

“Purtroppo le istituzioni sono assenti dinanzi a questo lutto e possiamo solo contare sulla solidarietà che abbiamo gli uni verso gli altri”. Hanno scritto nel loro post gli amministratori di Noi giovani gelesi. “Chiediamo alle mamme, ai rappresentanti delle scuole, agli amministratori, al consiglio comunale, alle associazioni di volontariato, amici e imprenditori o a chi come noi sta a cuore questa vicenda di coinvolgere tutta la Comunità gelese a dare un contributo”. Hanno scritto.

Referente dell’iniziativa è la maestra Filippa Ciaramella della scuola E. Solito, che Margot frequentava.  Anche le scuole di danza Arabesque e Fra scarpette e sogni ha avviato la raccolta fondi per dare un ultimo saluto dignitoso alla piccola.

La morte di Margot ha sconvolto una intera comunità gelese. Bella, intelligente, con il sogno di diventare una grande ballerina, Margot è diventata un angelo nonostante  i tanti tentativi della famiglia di fare regredire quel tumore,  che si era impossessato di lei. In tanti hanno pianto in questi giorni, condividendo anche le sue foto che la riprendevano nei momenti felici.

Una morte inaccettabile. Margot aveva solo otto anni e aveva cominciato appena a conoscere la vita.