Randagismo: catturati venti cani, ma necessaria Ordinanza per tutelare i cittadini

L’emergenza randagismo fa parte dell’attualità di Gela, ed é stato da subito uno dei problemi che il sindaco Domenico Messinese ha dovuto affrontare, fin dal suo insediamento. La presenza del branco nei pressi del fiume Gattano, che ha aggredito parecchi bagnanti, ha dato il via all’ordinanza n.414 che tutela l’incolumità dei cittadini dal gruppo di randagi che ha terrorizzato in questi mesi d’estate la cittadinanza. Il sindaco. che ha la delega del randagismo, ha pensato di bloccare la passeggiata nei pressi del fiume per evitare di essere aggrediti. Ma i cittadini continuano a frequentare tale zona. “Abbiamo catturato nel giro di un mese venti cani, il branco però ha una certa dimensione, e diventa sempre più complicato poter gestire la situazione”, ha detto il Primo cittadino. Secondo quanto ha più volte riferito Ambiente Italia, ad essere catturati sono stati principalmente i cuccioli. “Una serie di interventi é stata fatta in quell’area che é frequentata da tanta gente. Per adesso bisogna tutelare la gente, tramite l’ordinanza”. Ha asserito il sindaco. 

 

Articoli correlati