Referendum sulle trivelle, M5S: “No al silenzio dell’amministrazione”, organizzato un convegno informativo

Scegliere il proprio futuro senza demandare ad altri. È questo l’appello ad andare a votare il 17 aprile in occasione del referendum sulle trivelle lanciato dal gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle.

 I rappresentanti pentastellati dell’assise civica accusano l’amministrazione comunale di aver scelto il silenzio. “Legata all’idea unica della produzione energetica da fonti fossili, come petrolio e gas – hanno scritto in una nota – l’amministrazione non informa i cittadini sulla possibilità di andare a esercitare un importante diritto, sulla possibilità di scegliere la via delle fonti energetiche rinnovabili. I cittadini potranno scegliere se rimanere legati al peso delle fonti fossili o se cambiare il futuro con le fonti rinnovabili”. Per queste ragioni, si terrà sabato 9 aprile, alle 10:30, nel lido “Sport center”, sul lungomare, un convegno informativo sulla tematica del referendum, per capire meglio quali saranno gli effetti delle trivellazioni sul nostro mare e quale futuro è possibile scegliere. Interverranno il direttore nazionale delle campagne di Greenpeace Alessandro Giannì, il direttore della riserva naturale del Biviere di Gela Emilio Giudice e il chimico industriale Fabrizio Nardo.