Il relitto New Rose potrebbe inquinare ancora? Quando la sua rimozione?

Il relitto New Rose potrebbe inquinare ancora il nostro mare, nonostante la balneazione fruibile nei pressi del mare in cui si è arenato. Il relitto della “New Rose” a distanza di circa 26 anni fa ancora è presente nella zona porto rifugio di Gela.

Nonostante i diversi impegni assunti, la bonifica di quella zona di mare è rimasta solo nelle buone intenzioni dei vari organismi preposti. Questo quanto presentato ieri dal Pd di Gela durante il Question Time.
Qualche anno addietro dal relitto della “New Rose” vi è stata una perdita di gasolio provocando l’inquinamento di quel tratto di mare, dopo qualche tentativo è stato circoscritto. “Il relitto di per se è inquinante, siamo certi che sia pure a piccole quantità non vi sia uscita di materiali nocivi? Dopo quella perdita di gasolio dal 2013 ad oggi sono stati eseguiti esami di laboratorio per accertare la salubrità di quei luoghi? In altre realtà per incidenti molto più gravi nell’arco di poco tempo gli ambienti marini sono stati risanati e restituiti alla normale fruizione dei cittadini, vedi Isola del Giglio -incidente Costa Concordia” Questo quanto sottolineato ieri dal consigliere comunale Romina Morselli.

A rispondere all’interrogazione è stato l’assessore all’urbanistica Francesco Salinitro, che ha preso l’impegno di sollecitare ulteriormente la Regione Sicilia ad un intervento, visto che non si esclude il rischio di ulteriore inquinamento del nostro mare. .