I rifiuti ancora in mano a Tekra. Sarà espletata la gara nel 2017? Lo chiedono Scerra, Napolitano e Cavallo

Verrà espletato il bando di gara per l’aggiudicazione del servizio gestione rifiuti del comune di Gela entro il 2017? Questo quanto chiedono con una interrogazione i consiglieri comunale Salvatore Scerra, Sara Cavallo e Crocifisso Napolitano. Dal 2014 il servizio è nelle mani di Tekra, la società che in data 13 marzo 2014 si era aggiudicata inizialmente per 6 mesi il servizio. Da allora si sono succedute, anche in concomitanza dell’introduzione della raccolta differenziata, proposte migliorative della raccolta, che sarebbero dovuti essere convenienti per il comune con risparmi in termini minori di rifiuti conferiti in discarica, oltre che un maggiore introito dai consorzi di filiera Conai.  Quello a cui si è assistito già nel 2014 è stata la necessita di impinguare il capitolo di pertinenza di altri €700.000 annui, per un totale complessivo di €1.060.000.

“Nell’anno 2015/16/17 il servizio di raccolta rifiuti quanti debiti fuori bilancio ha generato?” Si chiedono i consiglieri.

Nel 2016 con il servizio di raccolta differenziata “porta a porta” si erano modificati alcuni punti tra cui, gli orari di conferimento e acquisto di contenitori per il vetro nonché l’installazione di macchinette automatiche per la distribuzione dei sacchetti.

“Il  servizio in questione, la cui ultima scadenza a seguito di proroghe era prevista per il 14/01/2016, è stato ulteriormente “prorogato” con verbale della SRR4 del 29/12/2015 per un altro anno ( scadenza 13 gennaio 2017) e comunque fino all’espletamento della gara.” Hanno sottolineato i tre consiglieri. 

“Quali sono le motivazioni che hanno indotto la Giunta a non procedere alla gara, cosi come richiesta dal Commissario Regionale, preferendo invece di prorogare alla TEK.R.A sine die il servizio in questione? Questo quanto chiedono i tre consiglieri con la mozione presentata.