Rifiuti Gela e rischio salute. Sauna: giocano a rimpiattino e la città soffre. Controlli e educazione la stradagiusta

l Circolo del Popolo della Famiglia di Gela esprime la sua indignazione  per una città, quella di Gela, ridotta a discarica a cielo aperto. I rifiuti, ormai si trovano accatastati ad ogni angolo di strada.

“La situazione sta diventando gravissima mettendo in serio pericolo la salute pubblica. Non è possibile che un problema così serio venga giocato a rimpiattino tra l’Amministrazione Comunale , il Consiglio Comunale e la Tekra. Noi come Popolo della Famiglia vogliamo ricordare a tutti che la cosa più importante è il Bene Comune. Non le beghe personali, non le lotte intestinali dei partiti in cui poi a soffrire è l’intera città. Il problema va affrontato con forte decisione”.  Ha detto l’associazione 

“Vogliamo ricordare che di mezzo c’e’ la salute dei nostri figli, dei nostri anziani, delle persone più deboli. Di fronte a questa una situazione cosi difficile  per l’igiene, per la salute dei cittadini , ma anche, per risolvere le questioni burocratiche e programmatiche del caso Tekra, bisogna avere un modo diverso di fare Politica. Una politica che non è basata sul «tanto peggio, tanto meglio»”. Ha aggiunto

“Gela ha bisogno di una politica a servizio dei propri cittadini. La strada giusta da percorrere non è solo quello della punizione dei trasgressori, necessaria ,certo, ma deve essere accompagnata da una campagna di educazione che parta dalle scuole. La soluzione è quella di iniziare un piano educativo che punti già da ora ad organizzare corsi nelle scuole, associazioni di ogni tipo e grado. Per iniziare un percorso educativo sulla «differenziata» . Solo una comunità” educante” ci può salvare. Solo una famiglia informata può risolvere il problema.” Ha concluso.