Rifiuti Gela: rimozione di tutti i cassonetti, e creazione di isole presidiate nei quartieri periferici

Tanti gli interventi che l’amministrazione comunale ha messo in atto per la  salvaguardia del territorio segnando una discontinuità con la precedente amministrazione.

Questo quanto asserito dal vicesindaco Simone Siciliano.  Il vicesindaco si riferisce agli interventi sulla bretella Borsellino,  che  ha evitato il grave rischio di roghi estivi, come quello scatenatosi un paio di anni fa. “L’orto fontanelle è stato  ridonato alla collettività dopo anni di abbandono, come pure l’aver ridonato un aspetto decoroso al cimitero monumentale e alla città tutta. “

Ha detto il vicesindaco che ha sottolineato che  dall’8 agosto sarà effettuata la rimozione di tutti i cassonetti presenti in strada, eliminando la presenza di punti preferenziali per la creazione di discariche, puntando ad un servizio ‘porta a porta’ spinto, con il prelievo anche del vetro e dell’alluminio, direttamente a casa, inserendo un ulteriore giorno per la raccolta dell’umido, liberando i cittadini dal disagio di tenere a casa la frazione che più di tutte crea molestie olfattive. “A questo – ha detto il componente della Giunta Messinese – si aggiungeranno le isole di prossimità presidiate e dislocate nei quartieri periferici, per educare e stimolare in tutta la collettività anche nelle aree limitrofi, comportamenti virtuosi nel metodo di raccolta, con l’obiettivo di raggiungere il 50% di differenziata nel prossimo semestre, anche con sistemi di premialità oltre che di controllo e repressione di comportamenti scorretti e poco rispettosi per la tutela dell’ambiente in cui viviamo”.