Ripresa attività per precari Irsap e Consorzio bonifica 5, Cgil: “La politica faccia di più”

Riprenderanno da lunedì le attività di tutti i lavoratori precari impiegati dall’Irsap (ex Consorzio ASI) e dal Consorzio di Bonifica n.5.

Lo ha comunicato la CGIL, dopo le continue riunioni di queste settimane con i dirigenti della Regione e il Governo regionale. La giunta regionale ha approvato la delibera riferita allo “svuotamento dal bacino dei lavoratori socialmente utili dei precari ad oggi utilizzati con il fondo nazionale per l’occupazione e la formazione”.

“Una buona notizia – si legge nella nota – per i lavoratori, per le loro famiglie e per l’econonomia del territorio, ma per il sindacato la politica regionale deve andare ben oltre, pretendendo dal Governo nazionale i fondi necessari alla definitiva stabilizzazione.

Riteniamo vergognoso far vivere con poco più di cinquecento euro e senza contributi pensionistici centinaia di famiglie. Per questo motivo, tutta la politica e tutti i partiti dovrebbero muoversi in fretta per far firmare il contratto di lavoro ai precari, renderli ancora più qualificati e inserirli nelle piante organiche.

Alla CGIL – conclude il comunicato – non convince questo singhiozzo lavorativo che ancor meno convince lavoratrici e lavoratori”.

Articoli correlati