Ripulita la spiaggia di Manfria, bambini e adulti a lavoro

Plastica, vetro, mozziconi di sigarette e anche il copertone di un camion. Sono stati questi i “tesori” rinvenuti da Legambiente e dall’associazione “ViviAmoManfria” oggi in spiaggia per ripulirla insieme ad alcuni cittadini.

Muniti di sacchi e cappellini per ripararsi dal sole, adulti e bambini hanno percorso il tratto di spiaggia tra via Ribes, nei pressi del Lido Orlando e lo scoglio di Manfria per raccogliere tutti i rifiuti che trovavano sparsi in spiaggia durante la loro passeggiata. Un momento importante volto a sensibilizzare i bagnanti al rispetto per l’ambiente e soprattutto per il mare, patrimonio naturale del nostro territorio. “Ci aspettavamo di trovare più rifiuti – ha affermato Erika Longo, Vicepresidente della sezione locale di Legambiente – ma siamo ancora all’inizio della stagione balneare e questo avrà influito sicuramente. La nostra iniziativa si è svolta anche quest’anno, ma la speranza è quella che si possa sviluppare nei cittadini un cosciente senso civico”. “Abbiamo già contattato l’amministrazione comunale – ha aggiunto Antonio Cuvato, Presidente di “ViviAmoManfria – affinché possa dotare le spiagge di cassonetti per i rifiuti e provveda a setacciare la costa per ripulirla adeguatamente”. Durante la mattinata i volontari hanno invitato i più piccoli a consegnare ai bagnanti in spiaggia dei vecchi vasetti per gli omogeneizzati trasformati in posacenere per evitare di inquinare la sabbia con le sigarette.