Ripulita Manfria, ma alcuni tornano a sporcare. Messinese: “Interventi vani se il cittadino non collabora”

A poco o nulla serve intervenire per il decoro urbano se la cittadinanza non collabora mantenendo pulito.

È questo il messaggio del sindaco Domenico Messinese in merito all’emergenza rifiuti che per mesi ha interessato la zona balneare di Manfria. Sono state ripulite le discariche a cielo aperto che imbruttivano il quartiere. A lavoro gli operatori della Tekra che hanno lavorato per ridare a Manfria il suo bell’aspetto. Interventi che però vengono vanificati da alcuni che, trascorse poche ore, sono tornati a sporcare e ad abbandonare per strada e nel verde pubblico i propri rifiuti. A lavoro invece nel quartiere Giardinelli gli operatori della Ghelas, che hanno provveduto a potare le palme presenti lungo i viali e negli spiazzali. Sono state rimosse invece quelle colpite dal punteruolo rosso.