Ripulite le discariche abusive di Manfria, ma i cittadini le ricreano subito. L’appello del sindaco

Ripulite le discariche abusive  nella zona balneare gelese di Manfria. Gli operatori della Tekra hanno lavorato  per arginare il fenomeno, nonostante molti siti ricadano in proprietà private incustodite. “La nostra attenzione è puntata soprattutto sugli incivili che alcune ore dopo gli interventi di pulizia sono ritornati a depositare illecitamente rifiuti nelle stesse aree – ha denunciato il sindaco di Gela, Domenico Messinese. Il sindaco si appella al senso civico di tutti e di ciascuno “affinché la bellezza di Manfria non venga deturpata di continuo”. 

In materia di verde pubblico, gli operatori della Ghelas hanno lavorato invece nel quartiere di Giardinelli. Sono state potate le palme presenti lungo i viali e negli spiazzali, mentre quelle colpite irrimediabilmente dal punteruolo rosso sono state rimosse, a tutela dell’incolumità dei residenti e per evitare che diventino ricettacolo di nuove generazioni del coleottero. 

Soddisfazione è stata espressa anche dall’assessore Nuccio Di Paola che sottolinea come in questa azione abbia contribuito una costruttiva collaborazione con il comitato di quartiere di Giardinelli.