Ritardo saldo produttività 2015 per ospedali Niscemi, Mussomeli e Mazzarino Nursind: sia pagato entro ottobre o diffide legali e risarcimento

Se entro ottobre non sarà erogato il saldo produttività 2015 al personale del comparto degli ospedali di Niscemi, Mazzarino e Mussomeli, il Nursind farà scattare le diffide legali ai responsabili del ritardo con richiesta di risarcimento danni.

Il segretario territoriale del sindacato delle professioni infermieristiche, Giuseppe Provinzano, lancia così un ultimatum all’azienda sanitaria guidata dal commissario Maria Grazia Furnari parlando di una “sperequazione di trattamento tra personale che rincorre un diritto sacrosanto di percepire una produttività.

È una situazione che mortifica la professionalità di ogni dipendente e penalizza le economie familiari”. Provinzano spiega che “da un confronto col dirigente ci risulta che i responsabili dei reparti avrebbero dovuto concertare il budget relativo al 2015 col management dell’Asp ma questo non è avvenuto. Fino a oggi nulla è successo nonostante numerosi solleciti.

“Chiediamo al management aziendale di intervenire sanzionando i responsabili che non hanno ottemperato agli obblighi aziendali, considerando che quasi la totalità dei dipendenti dell’Asp di Caltanissetta ha percepito il saldo di produttività”.

Quindi l’ultimatum: “Chiediamo che venga erogato il saldo entro ottobre. Altrimenti partiranno le diffide legali con richiesta di risarcimento danni, non escludendo lo stato di agitazione sindacale. Evidenziamo anche la mancata revisione della graduatoria degli esclusi del bando fasce 2016”