Ritorneranno al museo di Gela i due elmi corinzi e i 7 lingotti in oricalco

Ritorno dei 7 lingotti di oricalco e i due elmi corinzi nel museo di Gela. Conclusi i restauri di dei reperti che sono stati trovati nel mare di Bulala e che erano stati presentati nel febbraio dello scorso anno alla Procùra di Gela.

Questi tesori saranno esposti al museo archeologico, diretto da Ennio Turco, insieme con gli altri 39 “metalli di Atlantide” rinvenuti nei fondali di Bulala nel 2014, dai sommozzatori della Guardia di Finanza di Palermo in collaborazione con la Sovrintendenza al mare.

Tutti questi reperti risalirebbero al periodo tra il VII e il VI secolo avanti Cristo.

 Il mare di Bulala ha restituito tanti tesori alla città di Gela, tra cui la nave greca arcaica che, dopo il restauro in Inghilterra, è ancora chiusa nelle casse di legno e che aspetta la realizzazione del museo del Mare. Il mare di Gela secoli fa crocevia obbligato delle rotte commerciali (e militari) mediterranee.