Il ritorno di altri reperti di “immane importanza” nel museo di Gela

Sono stati definiti di “immane importanza” i reperti archeologici che rientreranno al museo di Gela mercoledì 20 dicembre. L’iniziativa è del Comitato cittadino Salviamo la Bellezza di Gela presieduto dall’artista Giovanni Iudice, che da anni si dà gran da fare per far ritornare in città i preziosi reperti appartenenti al territorio che sono sparsi nei musei di tutto il mondo. Solo nella città nissena vi sono custodite circa 600 le casse di reperti dell’Acropoli di Gela e mai mostrati al pubblico, può darsi che vi sia nascosta anche il resto della statua di Atena, di cui parte del tronco è stata ritrovata.

Tra i fondatori del comitato anche l’artista Giuseppe Brugioni, da sempre dedito allo studio dell’archeologia e più volte pronto a denunciare il “sacrilegio” subito dalla città. Pressi che sono partiti per motivi di studio e mai ritornati .