Rottamazione bis: Codici attiva uno sportello per fornire assistenza

Attivo uno sportello a disposizione dei cittadini per fornire assistenza a coloro che vogliono aderire alla rottamazione bis. Il servizio è dell’associazione CODICI di Gela.

Con la legge di Bilancio 2018 sono stati riaperti i termini relativi alla procedura di definizione agevolata delle cartelle esattoriali notificate da Riscossione Sicilia. In particolare, questo provvedimento legislativo ha disposto l’applicazione della definizione agevolata anche ai carichi affidati all’Agente della riscossione dal 1° gennaio al 30 settembre 2017. A tal proposito, i contribuenti interessati potranno presentare istanza di adesione alla procedura entro il 15 maggio 2018.

“CODICI Gela – ha affermato il segretario locale Salvo Camiolo – mette a disposizione i propri professionisti per supportare i contribuenti nella procedura di adesione, oltre che nel fornire loro tutte le informazioni in merito alle novità e agli sgravi introdotti e consulenza su come impugnare eventuali cartelle prescritte e quindi non dovute”.

Potranno rientrare nella sanatoria coloro i quali hanno già aderito alla prima rottamazione delle cartelle, ma non sono riusciti a saldare o hanno versato in modo incompleto le prime due rate in scadenza il 31 luglio e 2 ottobre. I contribuenti in tali casi dovranno pagare quanto effettivamente dovuto con le prime due rate entro il 30 novembre 2017.

Allo stesso modo, potranno cercare di aderire nuovamente coloro i quali hanno presentato domanda per la prima rottamazione e non sono stati ammessi perché, pur avendo dei piani di dilazioni in corso al 24 ottobre 2016, non erano in regola con i pagamenti al 31 dicembre dello scorso anno. In questo caso gli interessati dovranno presentare entro il 2 gennaio 2018 (la scadenza è la domenica del 31 dicembre 2017 e il 1° gennaio è un festivo) una domanda di riammissione alla definizione agevolata con il modello che l’Agenzia delle Entrate-Riscossione metterà a disposizione entro fine ottobre.

Ciò che può essere rottamato, anche nella versione bis di questa sanatoria, sono le cartelle esattoriali, le multe, le ingiunzioni di pagamento dell’Agenzia delle Entrate per tributi quali Irpef, Irap e così via. Dentro anche eventuali contributi Inps o Inail non versati ed evasioni dell’Iva. Oggetto di possibile rottamazione saranno anche i ruoli relativi alle multe per violazioni amministrative al codice della strada, ma in questo caso sarà previsto solo uno sconto degli interessi sulle sanzioni. Per tali carichi, il contribuente che aderirà alla rottamazione dovrà pagare solo le somme iscritte a ruolo a titolo di capitale, di interessi legali. Non saranno dovute le sanzioni tributarie, gli interessi di mora, le sanzioni e somme aggiuntive che gravano su crediti previdenziali. Lo sportello territoriale CODICI si trova in via Empedocle, 85. Per informazioni è possibile rivolgersi al numero telefonico 3404840345.